domenica 30 ottobre 2011

La festa dei morti


"Nella collina solitaria,irta di croci sull'occidente imporporato,dove non odesi mai canto di vendemmia,nè belato d'armenti,c'è un'ora di festa,quando l'autunno muore sulle aiuole infiorate, e i funebri rintocchi che commemorano i defunti dileguano verso il sole che tramonta.Allora la folla si riversa chiassosa nei viali ombreggiati dai cipressi,e gli amanti si cercano dietro le tombe........Narrava la leggendache.........ogni anno,il dì dei morti- nell'ora in cui le mamme vanno in punta di piedi a mettere dolci e giocattoli nelle piccole scarpe dei loro bimbi, e questi sognano lunghe file di fantasmi bianchi carichi di regali lucenti, e le ragazze provano sorridendo dinnanzi allo specchio gli orecchini o lo spillone che il fidanzato ha mandato in dono per i morti- un prete sepolto da cent'anni....si levasse dal cataletto...insieme a tutti gli altri che dormivano al pari di lui....................
"Tratto da La festa dei morti di Giovanni Verga


Ciao a Tutti!
Stamattina mi sono alzata di buona lena e come ogni anno da quando sono sposata mi sono dedicata a radicare una tradizione che nella mia vita esiste da sempre,ma che per mio marito è nuova...anche se molto apprezzata e che continueremo anche con nostro figlietto!Lui si chiamerà Vincenzo,proprio come il mio indimenticabile Papà che non c'è più da quattordici anni...l'unico nonno che non conoscerà...ma solo fisicamente perchè per il resto sarà parte della sua vita attraverso il mio racconto!E proprio la Festa dei morti mi aiuterà....
In Sicilia sino a pochissimo tempo fa(io da bimba ricordo 2 novembre bellissimi) si usava portare doni e dolciumi ai bimbi, a casa mia si sentiva bussare alla porta e mamma e papà gridavano "i morti ...i morti!!!"...io correvo a vedere ed in sala trovavo regali...ma tantiii e dolci tipici di questa festività!!!
I miei mi raccontavano che erano stai gli zii,o i nonni morti a portarmi quei regali e che dopo averli spacchettati ed assaporati saremmo dovuti andare al Cimitero a ringraziarli!Così io piccina andavo tutta felice dalla nonna a dirle grazie per i bei regali...o dalla nonna di mia madre (che altrimenti non avrei mai conosciuto) ecc...!Era un modo per far affezionare i bimbi ai parenti che non si sarebbero mai conosciuti...così io ho appreso la storia della mia famiglia,mamma e papà mi raccontavano di loro mentre mangiavo i dolcetti che mi avevano lasciato!!!




  
Bene!Ora vi lascio la mia ricetta delle rame di Napoli,i dolci che secondo me sono i più golosi di questa festa,anche se ce ne sono di diversi e tutti buonissimi,ma questi piacciono a grandi e bambini!!!

 RICETTA RAME DI NAPOLI

Per il biscotto:
500 gr di farina 00
100 gr di burro
1 bustina e mezzo di lievito
200 gr di zucchero
400 gr di latte
100 gr di cacao in polvere amaro
buccia di arancia grattugiata
cannella in polvere (a piacere)
50 gr. cucchiai di miele (millefiori)
Per la glassare:
400 gr di cioccolato super fondente
Pistacchi sgusciati tritati, non salati



Sotto la glassa si può mettere una spalmata di nutella o di marmellata d'arance,ma questa è la versione moderna,l'originale non prevede nulla!Se usate una di queste varianti guarnite con granella alla nocciola!

11 commenti:

  1. Una tradizione molto bella quella dei dolcetti portati dai nostri cari che ci osservano da lontano, un legame che continua oltre la vita terrena.

    Golossimi questi cioccolatini Rame di Napoli!!
    Grazie della visita.

    RispondiElimina
  2. Golossimi questi cioccolatini ^^ Se ti va passa dal mio blog. Mi farebbe
    piacere averti fra le mie iscritte e se ti fa piacere partecipa al mio Giveway di Halloween ^^ Ciao, Annamaria
    http://mssmeraldina.blogspot.com/2011/10/giveway-halloween-gift.html

    RispondiElimina
  3. ciao sn diventata tua followers se ti va dai un occhio al mio blog lo appena aperto a presto



    www.tuttorosa-gex.blogspot.com

    RispondiElimina
  4. Ciao Ombretta, complimenti anche per il tuo blog... ieri ti ho "scoperta" su youtube e da oggi ti seguo anche qui :)
    Sei davvero preparata e dai tanta carica positiva... specie in questo periodo buio per me... vedendo i tuoi video mi sono sollevata un pò e mi hai fatto venire tanta voglia d creare!!!
    Già i tuoi consigli sul restauro mi sono stati di grande aiuto... meglio di certi insegnanti che si credono "professoroni" ma che poi alla fine...
    Continua così un bacione
    Marcy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. baciooooooooooooooo....e grazieeeee!!!!!!!

      Elimina
  5. Ho scoperto oggi su youtube il tuo corso di pittura n.7 e poi n. 1 e da qui il tuo Blog. Da due anni sto seguendo il corso di disegno a carboncino all'Università delle tre età, non essendo più giovane. Mi è sempre piaciuta la pittura e adesso mi sto avvicinando all'acquarello. Vedrò certamente gli altri tuoi tutorial. Se vuoi puoi andare a vedere anche il mio Blog, creato da poco: bertini-daniele.blogspot.it\

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Daniele scusa il ritardo,ma avevo un pò accantonato il blog!Presto parleremo anche di acquerello su Arte per Te!E vado volentieri a vedere il tuo blog!Un bacione!

      Elimina
  6. ehilà... Buon Ognissanti.
    E' una tradizione bellissima, Ombretta e ... dolcisisma (in ogni sneso, si). Come ebbi a dire questa festività mi "rincuorava" dalla precoce (per me) morte di mio pasdre. Ma non conoscevo il dolcetti "rama di Napoli". A Messina c'è la tradizione delle ossa dei morti (i morticeddi) e della pasta reale ( la frutta morta), per questa ricorrenza...
    Non conoscevo quel passo di Verga che senz'altro ti rubo per non... perderlo e lo pubblico su FB... ^___^

    RispondiElimina
  7. Emiliana,anche qui ci sono le ossa dei morti e la frutta morta!Da oggi a casa tua c'è una golosità in più!!!Ci unisce anche il ricordo per il nostro papà (anche il mio non è più qui)!Ti mando un bacio grande grande!!!!

    RispondiElimina
  8. Ombretta, l' Emiliana si riferisce a me? Ahahah... Hai ragione chi sta con me deve fare una enorme forza di volontà per non ammattire... ahhaah Sono tante cose, io... Cristallo di quarzo (blog di libero pensiero su Wordpress ma anche di grafica e di scraps qui su blogspot... Korus (per le poesie)... Shodoka(youtube)... Angela Santoro per il resto :-P ...
    Un bacione dolcissima...

    http://angyscraps.blogspot.it/
    http://cristallo-di-quarzo.blogspot.it/
    http://www.angelasantoro.com/

    *___*

    RispondiElimina